La storia degli alberi di San Donato

Abbattere, demolire. E che ci vuole? La cosa difficile è costruire, realizzare, fare cose nuove e utili, rispettare la storia, quello che hanno costruito gli altri, quelli che ci hanno preceduto e soprattutto farsi interpreti dei sentimenti della popolazione. Abbattere gli alberi, oggi, di viale Marconi, senza tenere conto dei dissenzienti è stato un grande errore, anche e soprattutto politico. Passare così sugli altri, non tener conto delle loro idee, spaccare la comunità mettendo gli uni contro gli altri, creare disagio in tutti quelli che per ragioni varie non vogliono esporsi può essere anche devastante e controproducente. Al di là delle considerazioni sul valore monumentale, storico, n

LA “MADDALENA IN RIPOSO” DELLA CHIESA DI SAN SIMEONE PROFETA IN ALVITO

La figura di Maria Maddalena si presenta elegante, discinta o nuda coperta dei suoi soli capelli lunghi rossi o biondo cenere, a seconda se si voglia dare accento alla sua vita dissoluta o da penitente. Gli attributi sono il vaso contenente il nardo, a volte gioielli, il teschio, la croce e altri oggetti che contraddistinguono l’iconografia di altri anacoreti. Santa Maria Maddalena si festeggia il 22 luglio, la sua figura è stata riabilitata nel 1969 dal Vaticano. La Maddalena è insita nella nostra cultura cristiana: la ritroviamo nelle chiese, in quadri, affreschi, vetrate. Eppure, nei Vangeli la incontriamo poche volte: un personaggio secondario della Bibbia, che compare di rado ma in mome

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici su
  • Facebook Basic Square

© COPYRIGHT 2017-2020 - ALL RIGHTS RESERVED /// ARCHEOVALLE

ARCHEOCLUB D'ITALIA SEDE VAL DI COMINO                    

                                                             SEDE LEGALE: SAN DONATO VAL DI COMINO - VIA DUOMO, 9

INFO@ARCHEOVALLE.COM